Dettaglio

COME AFFRONTARE LO STRESS DA RIENTRO AL LAVORO

Sei appena tornato al lavoro e già ti senti stressato, stanco, fai fatica a concentrarti e solo il pensiero di rientrare  nella solita routine ti fa sentire male. Sai che devi ricominciare e ti opponi a quest’idea con ogni fibra del tuo essere. In questo momento più che mai vorresti che la tua vita fosse sempre una vacanza e come minimo già stai pensando al tuo prossimo viaggio.

La sindrome da rientro colpisce sia gli adulti sia i ragazzi. È una realtà sempre più diffusa. Il brusco cambio di ritmo, degli orari e dei comportamenti costringe il nostro organismo ad un forte stress. Da un giorno all’altro si passa dalla spensieratezza all’impegno e ci troviamo impreparati e tanto meno pronti.

Insomma, più ci rilassiamo durante le vacanze, tanto più è faticoso il rientro a lavoro/studio. Quello che durante l’anno ci sembra ordinario e facilmente realizzabile adesso lo percepiamo come difficile e faticoso.

Per fortuna Kahilil Gibran ci ricorda che:

“L’aspetto delle cose varia secondo le emozioni; e così noi vediamo magia e bellezza in loro, ma in realtà magia e bellezza sono in noi”.

Vuol dire che le cose non sono né ordinarie e facilmente realizzabili né difficili e faticose. Siamo noi a farle diventare tali e dato che abbiamo questo potere usiamolo!

Prima di tutto resta in ascolto di ciò che stai provando e quali emozioni stai sentendo.

  • Che cosa genera queste emozioni?
  • Che cosa stanno cercando di dirti?
  • Di che cosa hai bisogno?
  • Cosa devi fare per soddisfare i tuoi bisogni?
  • Cosa vuoi smettere di fare?
  • Cosa vuoi iniziare a fare?
  • Quando?
  • Come?
  • Quali cambiamenti ti porteranno queste azioni?
  • Come ti sentirai allora?
  • Qual è il motivo per cui scegli di agire?
  • Che persona diventerai?
  • ASSUMI L’IMPEGNO E MANTENILO.

 

Per beneficiare dei risultati della tua scelta ci vorrà un po’ di tempo. Intanto, con un rimedio sintomatico puoi applicare alcuni semplici provvedimenti:

  • definire dei momenti di tempo esclusivo per te;
  • andare a dormire un po’ prima del solito per avere più energie la mattina dopo;
  • tornare a mangiare in modo sano ed equilibrato e bere almeno 2 lt.  d’acqua al giorno
  • fare attività fisica almeno 15 min al giorno
  • riprendere impegni lavorativi possibilmente in modo graduale spostando gli appuntamenti più importanti alcuni giorni più avanti.

 

Niente dura per sempre! Anche questo periodo della tua vita pian piano passerà. La soluzione migliore e permanente a questo disagio sarebbe, come dice Seth Godin:

anziché sognare la prossima vacanza, il prossimo viaggio, il prossimo weekend etc., scegli una vita dalla quale non senti l’esigenza di scappare!

 

L’ultima cosa: ricordati di DIVERTIRTI SEMPRE, qualsiasi cosa tu stia facendo!

© Copyright 2017 - Inna Apekina