Dettaglio

La Comunicazione che Libera Dalla Paura

Se fai una ricerca su Internet troverai diversi corsi di comunicazione: Comunicazione Efficace, Comunicazione Persuasiva, Comunicazione Assertiva e tanti altri.  Anche io, ne ho sentito parlare, mi sono informata, ho studiato ed approfondito, ho praticato e alla fine non ho potuto scegliere altro che la “Comunicazione Animica”.

Il suo nome parla da sé, proviene dall’anima, dalla nostra parte più profonda, più intima, che è la nostra vera essenza. Quando apriamo il cuore riusciamo vedere tantissime cose che prima rimanevano nell’ombra, è l’amore che ci illumina e ci guida.  Diventiamo così capaci di condividere (rendere comuni) le informazioni e di creare con noi stessi e con gli altri rapporti di comprensione e partecipazione, ovvero COMUNICHIAMO.

Se usiamo questo tipo di comunicazione allora essa è: assertiva, empatica, non violenta ed efficace. Tutto ciò che è vita è COMUNICAZIONE ed IMPOSSIBILE NON COMUNICARE. Possiamo solo scegliere come lo vogliamo fare: con l’amore, aprendo il cuore a noi stessi e agli altri o con la paura degli altri.

”…ogni azione umana si basa sull’amore, per quanto confuso, frainteso o distorto nella sua espressione” ha scritto Neale Donald Walsch nel suo libro “Felici in 5 passi”. E ancora “La paura non è altro che una forma distorta di Amore”.

La paura sorge nel momento della separazione tra l’IO (Ego) e l’Universo, essa appare quando vediamo un altro come una fonte del pericolo solo perché è diverso, diverso perché è ignoto e ignoto perché non sono IO.

Ecco che cosa ha detto a proposito Virginia Satir, la famosa psicoterapeuta statunitense,  conosciuta  per i suoi studi e per la pratica clinica della terapia familiare:

“La maggior parte delle persone crede che l’istinto più forte sia quello di sopravvivenza, ma non è così. L’istinto più forte è quello di aggrapparsi a ciò che è familiare.”

Cosa può mai essere più famigliare dell’Ego (IO)?

Ma veramente pensi di conoscerti cosi bene? Non sei mai rimasto sorpreso da te stesso? Facciamo un piccolo esperimento.

Se io adesso ti chiedessi: “Come stai?” è molto probabilmente mi risponderesti che stai bene o male.

Ora, ti chiedo di prendere coscienza delle tue emozioni, di ciò che stai provando adesso, mentre leggi queste parole. Semplicemente fermati ad osservare senza nessun giudizio. Dai un nome a ciò che senti e percepisci l’intensità. Continua ad osservare e ti accorgerai che ci sono diverse emozioni che stai provando. Dai un nome ad ognuna di esse e percepisci l’intensità di ogni una di loro.

Adesso sei consapevole del tuo stato d’animo e se te lo chiedo me lo saprai descrivere con esattezza. Un po’ diverso di un semplice “sto bene/male”, non trovi? Dietro a queste due parole si nasconde un mondo di emozioni e sentimenti che spesso rimane nella zona d’ombra.

Ti è piaciuto ciò che provi? È il tuo abituale stato emotivo? Ad ogni esperienza corrisponde una o più emozioni. Quali esperienze vivi frequentemente? Quali emozioni provi di solito? Sei soddisfatto? Mi auguro di sì, ma se non dovesse essere, puoi sempre cambiare.

Non esiste un essere umano che è contento di provare  rabbia,  tristezza, invidia, frustrazione, senso di colpa, odio e altre emozioni simile, perché non è la nostra vera natura. Le sentiamo quando abbiamo paura e il bisogno d’amore, di sicurezza, d’importanza ecc.

Ciò che ci piace è vivere nella gioia e nell’amore, ci fa bene sentirci grati e sereni.

Posso immaginare che ti venga di pensare che certe persone/situazioni non suscitano in noi queste emozioni e non è sempre facile provarle. Sono pienamente d’accordo! Non è facile! Non è facile perché non sappiamo cosa ci possiamo aspettare da loro e abbiamo paura. La paura che non danneggia alla sua origine ma a chi la sta provando.

Per potersi  liberare da questa paura è possibile solo cambiando il modo di percepire l’altro.  È possibile farlo con la “COMUNICAZIONE ANIMICA”. Non l’ho inventata io, ma solo ho creato il percorso, che è il frutto dei miei studi ed approfondimenti . Oggi so riconoscere le mie ed altrui emozioni, i bisogni e so come esprimerli ed accoglierli. Mi sento libera dal senso di colpa e dall’odio. Continuo a provare rabbia, tristezza ma sono consapevole di cosa si nasconde dietro e so come soddisfare i miei bisogni. Ho imparato RICEVERE IL MESSAGGIO NEGATIVO senza che mi provochi alcun danno. Mi sto allenando a gestire le cosi dette “persone difficili” con cui tutti noi abbiamo a che fare.

Se anche tu vuoi essere libero dall’angoscia e vivere le tue relazioni in modo sereno sarò lieta di condividere con te le mie conoscenze e sperimentarle assieme.

Buona Vita e Serene Relazioni!

© Copyright 2017 - Inna Apekina